VIII Domenica del Tempo Ordinario (3 marzo 2019)

VIII Domenica del Tempo Ordinario  (3 marzo 2019) - Vivi la Parola

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 6,39-45)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:
«Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro.
Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Come puoi dire al tuo fratello: “Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio”, mentre tu stesso non vedi la trave che è nel tuo occhio? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello.
Non vi è albero buono che produca un frutto cattivo, né vi è d’altronde albero cattivo che produca un frutto buono. Ogni albero infatti si riconosce dal suo frutto: non si raccolgono fichi dagli spini, né si vendemmia uva da un rovo. L’uomo buono dal buon tesoro del suo cuore trae fuori il bene; l’uomo cattivo dal suo cattivo tesoro trae fuori il male: la sua bocca infatti esprime ciò che dal cuore sovrabbonda».

 

 

don Aldo:

 

Il Vangelo di questa domenica fa comprendere che nessuno è superiore a Gesù, ma quanti lo seguono e si convertono hanno la possibilità di vivere proprio come il Maestro. Chi è davvero sincero esercita autocritica riconoscendo e piangendo per i propri errori perché lo distaccano dal Padre Celeste. I veri cristiani desiderano che nessuno si allontani dal Signore: la correzione nei confronti di quanti condividono la stessa fede scaturisce dalla fraternità che è l’amore di Dio rivolto ai fratelli.
Nel regno di luce del Salvatore, il limite dell’altro segna l’inizio della responsabilità di ogni singolo componente della comunità e il peccato del prossimo è una chiamata ad amare di più.
I fedeli in Cristo riescono a contemplare l’amore del Creatore in tutte le cose, come recita il salmo: “La tua bontà è davanti ai miei occhi, nella tua verità ho camminato”. Il percorso cristiano si rigenera sempre nell’ascolto e nella pratica della Parola di Dio: è un continuo educarsi ogni giorno nel Signore. Avere un cuore nuovo è arrivare a vedere ogni situazione e realtà con l’occhio di Gesù, col suo sguardo.
Giudicare vuol dire puntare il dito contro qualcuno, mettere in evidenza ciò che in lui non va, molte volte secondo il nostro comodo e il nostro soggettivo criterio. Perché invece di guardare tutto il giorno la pagliuzza nell’occhio del nostro fratello, non vediamo le sue meraviglie? È un’ingiustizia delle più terribili notare sempre ciò che manca all’altro.
Non riduciamo mai una persona al suo sbaglio, ma aiutiamola con amore a superare il suo errore. Correggere, infatti, non significa rinfacciare al prossimo i suoi peccati ma portare avanti insieme, in modo corresponsabile, la guarigione o il suo inizio.
Se nascondiamo le colpe che commettiamo, presentandoci come moralisti, camminiamo da ciechi che vogliono condurre altri ciechi; presto o tardi cadremo tutti e due nell’abisso, nel baratro dell’autosufficienza!
Chi fonda la propria vita sulla volontà del Padre non è turbato da mille paure, ma vive secondo i frutti dello Spirito Santo e viene riconosciuto proprio dalle sue opere: è leale, cerca sempre la giustizia, diventa amabile e fonte di gioia per tutti quelli che incontra.

 

 

 

 



 

Visita IN TERRIS il quotidiano internazionale on line

Papa: "Farsi ogni giorno l'esame di coscienza"

Papa: "Farsi ogni giorno l'esame di coscienza" - Vivi la Parola

 

"Fare ogni giorno l’esame di coscienza, perché nessuno di noi è sicuro di come finirà la propria vita”. È questo l'invito lanciato dal Santo Padre, nell’omelia della Messa celebrata oggi a Santa Marta, in cui ha proposto di concludere così la nostra giornata: “Questi 5 minuti alla fine della giornata ci aiuteranno, ci aiuteranno tanto a pensare e a non rimandare il cambiamento del cuore e la conversione al Signore”.....  [..leggi l'articolo pubblicato sul Quotidiano on line internazionale IN TERRIS: www.interris.it] 

Vivi la Parola

Papa Francesco

Vivi la Parola

Il blog di don Aldo Buonaiuto

Vivi la Parola

Segui tutte le celebrazioni di Papa Francesco in DIRETTA TV

LINK UTILI

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Santa Sede

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del quotidiano cattolico Avvenire

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito dell'agenzia di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il mondo visto da Roma: sito dell'agenzia internazionale di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del settimanale della diocesi di Fabriano-Matelica

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il Vaticano oggi

Vivi la Parola

Il bimestrale tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno

Vivi la Parola

IN TERRIS: Quotidiano internazionale on line