Home » Archivio

Archivio

I Domenica di Quaresima (18 febbraio 2018)

I Domenica di Quaresima (18 febbraio 2018) - Vivi la Parola

Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio.

V Domenica del Tempo Ordinario (4 febbraio 2018)

V Domenica del Tempo Ordinario (4 febbraio 2018) - Vivi la Parola


«Cristo ha preso le nostre infermità e si è caricato delle nostre malattie»

IV Domenica del Tempo Ordinario (28 gennaio 2018)

IV Domenica del Tempo Ordinario (28 gennaio 2018) - Vivi la Parola

«Il popolo che abitava nelle tenebre vide una grande luce, per quelli che abitavano in regione e ombra di morte una luce è sorta»

Battesimo del Signore (7 gennaio 2018)

Battesimo del Signore (7 gennaio 2018) - Vivi la Parola

«Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: Ecco l'agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo!»

IV Domenica di Avvento (24 dicembre 2017)

IV Domenica di Avvento (24 dicembre 2017) - Vivi la Parola

«Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola.»

III Domenica di Avvento (17 dicembre 2017)

III Domenica di Avvento (17 dicembre 2017) - Vivi la Parola

Lo Spirito del Signore è sopra di me, mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio.

I Domenica di Avvento (3 dicembre 2017)

I Domenica di Avvento (3 dicembre 2017) - Vivi la Parola

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 13, 33-37) 

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare. Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all'improvviso, non vi trovi addormentati. Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!».

 

don Aldo

Inizia il tempo di Avvento, un periodo particolarmente importante per i cristiani. La parola deriva dal latino “adventum” e significa “venire verso”: è lo stesso Creatore che irrompe nella storia andando incontro all’uomo. Il Figlio di Dio, il germoglio spuntato dal tronco di Iesse, si è incarnato diventando uno di noi, simile in tutto fuorché nel peccato. Ricolmo dei doni dello Spirito Santo, non giudica secondo le apparenze, ma ascolta il grido di aiuto del povero e dell’oppresso venendo a visitare le loro vite, come le nostre, per renderle libere dal male e dal peccato. La notte, secondo la tradizione romana, era suddivisa in quattro tempi di tre ore ciascuno: sera tardi, mezzanotte, canto del gallo e mattino. La vigilanza è un aspetto che dà valore all’amore: la madre che attende la nascita del figlio, la sposa che aspetta il ritorno dello sposo… trepidano per l’imminente incontro. Così è colui che desidera incontrare il Salvatore: si impegna nel vivere in modo da essere riconosciuto come figlio e come se il Padre fosse sempre presente. L’atteggiamento vigile, che deriva dall’amore, esclude il timore.
L’Avvento è un tempo per lasciarci compenetrare da Cristo in tutto il nostro essere e il nostro agire attraverso la reale e sincera conversione: solo così il vuoto del cuore umano, spesso tanto profondo, potrà essere colmato. Come comportarci in concreto? Aumentare la preghiera, in unione con l’Altissimo, prendere decisioni ispirate dalle sue parole chiedendoci se ciò che facciamo possa essere a lui gradito. Il Padre Celeste ci chiede di essere vigili e pronti affrontando la quotidianità con sollecitudine, responsabilità e amore per il prossimo. I vescovi, i sacerdoti e i fedeli tutti sono ugualmente chiamati a far sperimentare che l’Onnipotente è padre attraverso una presenza attiva nel mondo, specialmente verso i poveri, nei quali la Chiesa riconosce l’immagine di Gesù. Il Messia è l’uomo nuovo atteso dalle genti. Vederlo e amarlo è la stessa cosa. Il Salvatore invita a vivere bene il presente per orientarlo all’incontro con l’Eterno. Il grido del Nazareno “vegliate!” in pratica significa “ritornate con gioia al Signore che salva”.

 

 

Commento al Vangelo di don Oreste Benzi
(pubblicato su "Pane Quotidiano", tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno commentata da don Oreste Benzi)

Il Signore è come un padrone che parte per un viaggio e lascia la sua casa nelle mani dei servi, dando loro il suo potere da esercitare in compiti precisi, stabiliti dal padrone. Se il padrone ritorna e trova i suoi servi "addormentati", sono guai. Gesù non dice "assenti" o "fuori posto", ma "addormentati" nel compito che ha loro affidato. In questo brano del Vangelo si vede bene che Gesù esige che i suoi discepoli, i suoi apostoli prima di tutto, e i credenti in Lui, siano vigilanti. Che significa? Vuol dire essere dentro la realtà, essere dentro la concretezza dell'esistenza, ma l'esistenza è concreta solamente ed unicamente in Dio: solo in Dio noi abbiamo il senso del tutto e il significato dell'esistenza. Dovremo sempre essere vigilanti per rimanere innestati in lui, non solo come individui, ma anche come popolo, poichè la storia di Dio si può realizzare solo come popolo di Dio.

XXV Domenica del Tempo Ordinario (24 Settembre 2016)

XXV Domenica del Tempo Ordinario (24 Settembre 2016) - Vivi la Parola


«Apri, Signore, il nostro cuore e accoglieremo le parole del Figlio tuo.»

XXIII Domenica del Tempo Ordinario (10 settembre 2017)

XXIII Domenica del Tempo Ordinario (10 settembre 2017) - Vivi la Parola

«Dio ha riconciliato a sé il mondo in Cristo, affidando a noi la parola della riconciliazione.»

XX Domenica del Tempo Ordinario (27 agosto 2017)

XX Domenica del Tempo Ordinario (27 agosto 2017) - Vivi la Parola

«Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa»

XIX Domenica del Tempo Ordinario (13 agosto 2017)

XIX Domenica del Tempo Ordinario (13 agosto 2017) - Vivi la Parola

«Io spero, Signore. Spera l’anima mia, attendo la sua parola.»

XVI Domenica del Tempo Ordinario (23 Luglio 2017)

XVI Domenica del Tempo Ordinario (23 Luglio 2017) - Vivi la Parola

Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché ai piccoli hai rivelato i misteri del Regno.

XV Domenica del Tempo Ordinario (16 luglio 2017)

«Il seme è la parola di Dio, il seminatore è Cristo: chiunque trova lui, ha la vita eterna.»

XIV Domenica del Tempo Ordinario (9 Luglio 2017)

XIV Domenica del Tempo Ordinario (9 Luglio 2017) - Vivi la Parola

«Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché ai piccoli hai rivelato i misteri del Regno»

XIII Domenica del Tempo Ordinario (9 luglio 2017)

XIII Domenica del Tempo Ordinario (9 luglio 2017) - Vivi la Parola

Voi siete stirpe eletta, sacerdozio regale, nazione santa; proclamate le opere ammirevoli di colui che vi ha chiamato dalle tenebre alla sua luce meravigliosa.

XII Domenica del Tempo Ordinario (25 giugno 2017)

XII Domenica del Tempo Ordinario (25 giugno 2017) - Vivi la Parola

Lo Spirito della verità darà testimonianza di me, dice il Signore, e anche voi date testimonianza.

SS. Trinità (11 Giugno 2017)

SS. Trinità (11 Giugno 2017) - Vivi la Parola
Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 3,16-18)

In quel tempo, disse Gesù a Nicodèmo: «Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio, unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio».

 

 

 

 

 

don Aldo:

L’identità specifica dell’Altissimo è l’amore: tre persone divine, uguali ma distinte l’una dall’altra, che si amano infinitamente in un solo Dio, uno e trino. Il Padre ha tanto amato il mondo da sacrificare il suo unico Figlio il quale, a sua volta, ha effuso lo Spirito Santo dalla croce per salvare dal male l’umanità intera.
Cristo, perciò, è stato inviato dal Padre per liberare gli uomini dalle tenebre della solitudine e dall’orrore del peccato convertendo i loro cuori alla verità, alla giustizia e all’amore; si è incarnato per portare l’Amore del Creatore al mondo intero, affinché tutti possano far risplendere la propria vita della fiamma ardente dello Spirito Santo.
La relazione intima presente nella Santissima Trinità viene partecipata, secondo un disegno sapiente e misterioso, a tutti coloro che scelgono veramente di convertirsi a Gesù attraverso i sacramenti, la fede vissuta e la preghiera sincera.
Il “mondo” è dominato dalla bramosia della carne, del potere e del denaro. Per essere liberati dal peccato che lo incatena, l’uomo deve volgersi a Dio perché, vivendo in Cristo, verrà guarito. Incontrerà ancora fatiche e tentazioni, ma non ne sarà più schiavo.
Lo Spirito anima in noi la vita spirituale permettendo che cresca e si maturi. Ci dona inoltre un’intelligenza d’amore che fa discernere come vivere ed esprimere, anche nelle difficoltà, la vita divina. Nella misura in cui cambiamo noi, si trasforma anche il mondo.
Gesù è la luce che illumina ogni uomo: è via, verità e vita. A questa luminosità si contrappongono le tenebre. Coloro che si chiudono al Figlio rimangono nell’oscurità della solitudine, lontani dalla gioia della vita. Quanti invece accolgono la sua fiamma diventano splendenti allietando a loro volta gli uomini che incontrano. 
Chi crede nel Figlio unigenito ha la vita eterna, l’amore del Padre, passando dalla morte ad una nuova rinascita. Solo così si esce dal non senso dell’esistenza entrando a far parte della comunione divina della Santissima Trinità.

 

 

 

Commento al Vangelo di don Oreste Benzi
(pubblicato su "Pane Quotidiano", tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno commentata da don Oreste Benzi)

 

Dio ha tanto amato il mondo e ci ama tanto! Ci ha dato una prova: gli sta tanto a cuore il mondo che ha mandato suo Figlio in mezzo a noi e si è fatto carne. È diventato uno di noi e il bello è questo: Dio non vuole che il mondo muoia e ha mandato Gesù perché il mondo viva, perché il mondo abbia la vita di Dio, non muoia, e invece questo mondo muore!
Tutte le volte che tu sei accanto al tuo fratello e rispondi alla sua distrazione verso di te con la tua distrazione, in quel momento il mondo muore perché muore il rapporto tra te e lui, e Dio non vuole che muoia! Tutte le volte che passi accanto a colui che ti grida col suo sguardo, con la sua situazione, con la sua realtà, ti implora di amarlo e tu fai finta di non vederlo, il mondo muore, e Dio non vuole che muoia questo mondo!
Dio ha mandato suo Figlio non per giudicare il mondo ma per salvare il mondo; a Dio non interessa il giudizio del mondo, perché il giudizio è separazione. A Dio interessa che tu viva, che tu sia salvo, e se ti lasci coinvolgere dalla sua passione, anche tu non giudicherai più nessuno e capirai tutta la stoltezza del giudizio che è perdita di tempo perché Dio vuole salvare, non condannare, né giudicare.

Domenica di Pentecoste (4 giugno 2017)

Domenica di Pentecoste (4 giugno 2017) - Vivi la Parola

«Vieni, Santo Spirito, riempi i cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore»

IV Domenica di Quaresima (26 Marzo 2017)

IV Domenica di Quaresima (26 Marzo 2017) - Vivi la Parola

«Io sono la luce del mondo, dice il Signore; chi segue me, avrà la luce della vita»

III Domenica di Quaresima (19 Marzo 2017)

III Domenica di Quaresima (19 Marzo 2017) - Vivi la Parola
«Signore, tu sei veramente il salvatore del mondo; dammi dell’acqua viva, perché io non abbia più sete.»

 

Vivi la Parola

Papa Francesco

Vivi la Parola

Il blog di don Aldo Buonaiuto

Vivi la Parola

Segui tutte le celebrazioni di Papa Francesco in DIRETTA TV

LINK UTILI

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Santa Sede

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del quotidiano cattolico Avvenire

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito dell'agenzia di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il mondo visto da Roma: sito dell'agenzia internazionale di informazione religiosa

LINK UTILI - Vivi la Parola

Sito del settimanale della diocesi di Fabriano-Matelica

LINK UTILI - Vivi la Parola

Il Vaticano oggi

Vivi la Parola

Il bimestrale tascabile che ti offre la Parola di Dio di ogni giorno

Vivi la Parola

IN TERRIS: Quotidiano internazionale on line